Ieri sera sono stati resi pubblici i risultati del voto di quest’anno. Sono entrati Roberto Alomar e Bert Blyleven. Per quest’ultimo direi “finalmente”! Personalmente la mia scheda avrebbe visto, in ordine alfabetico:

  • Roberto Alomar
  • Jeff Bagwell
  • Bert Blyleven
  • Barry Larkin
  • Edgar Martinez
  • Mark McGwire
  • Rafael Palmeiro
  • Tim Raines
  • Alan Trammell
  • Larry Walker

Naturalmente 10 è il numero massimo, ma altrimenti avrei espresso anche preferenze per McGriff e Kevin Brown. Quest’ultimo in qualche maniera è stato prevedibilmente ignorato ed è scivolato sotto il 5%, quindi è diventato ineleggibile per la Hall of Fame. Troppa gente da votare (e sarà così anche nei prossimi anni). Brown diventa dunque l’unico eleggibile con almeno 3000 IP e più di 120 ERA+ ad essere fuori dalla Hall of Fame. McGriff almeno è riuscito a rimanere sulla scheda, mentre altri eliminati “illustri” sono stati Harold Baines, John Franco e John Olerud. Tutto come previsto alla fine, purtroppo.

Sorprende il basso totale di Bagwell, ma comunque in futuro potrebbe avere una chance. E’ davvero assurdo però che bastino sospetti basati sul nulla per farlo scendere così in basso. Qui trovate i risultati completi del voto.

Un insegnamento del voto di quest’anno: se vi siete dopati, non ammettetelo. I votanti dicono che basti un’ammissione per il perdono, ma la realtà è che McGwire sia passato da 23.7% a 19.8%, quindi anche quella non è altro che la solita ipocrisia della BBWAA.

Da BBTF, questi sono i cambiamenti individuali in termini di voti totali:

Roberto Alomar……………+126
Bert Blyleven……………….+63
Barry Larkin………………..+83
Tim Raines………………….+54
Jack Morris………………..+29
Alan Trammell……………….+20
Dale Murphy………………..+10
Lee Smith…………………….+8
Dave Parker………………….+7
Edgar Martinez………………-4
Harold Baines………………..-5
Don Mattingly………………..-8
Fred McGriff………………..-12
Mark McGwire………………..-13

I potenziali eleggibili per il 2012 sono questi, anche se alcuni probabilmente verranno scremati prima dell’elezione vera e propria. Solo Bernie Williams è vagamente interessante, mentre Barry Larkin ha ottime chances di essere eletto, essendo il miglior candidato rimasto.

Vorrei anche segnalarvi quest’intervista di Posnanski al presidente della Hall of Fame, Jeff Idelson. Vale la pena di leggere tutto l’articolo, ma in particolare è da sottolineare che Idelson abbia dichiarato esplicitamente che per lui vada benissimo che i votanti facciano i “moralizzatori” ed evitino di eleggere gente sulla quale ci potrebbero essere dei dubbi sugli steroidi (come Bagwell), e che lui non abbia alcun problema con l’ipocrisia sulla presunta moralità degli eletti (Cobb era un razzista, Alomar ha sputato in faccia ad un arbitro). E’ un’intervista secondo me molto pericolosa che incoraggerà gli elettori a diventare ancora più pseudo-moralisti. Spero che non cambi molto, ma temo che invece sia così. L’ho letta con molto dispiacere ed a tal proposito vi suggerisco questa lettura, mentre sugli steroidi condivido assolutamente questo pezzo.