Usando anche gli strumenti sabermetrici introdotti negli ultimi giorni, andiamo a vedere chi meriti i premi MLB di quest’anno. Oggi parliamo di Rookie of the Year. Ricordiamo che vada considerata solo la prestazione durante la Regular Season.

Iniziamo con l’American League. Nel Junior Circuit è stato un anno pessimo per i rookies. Pochissimi sono i giocatori meritevoli di considerazione. Quelli che considererò sono: Danny Valencia, John Jaso, Austin Jackson e Brennan Boesch come hitters e Wade Davis, Brian Matusz, Neftali Feliz e Sergio Santos come pitchers. Gente valida come Carlos Santana, Mitch Moreland e Dayan Viciedo ha giocato troppo poco. Naturalmente questa scrematura è relativamente soggettiva, ma giocatori comunque validi come Reid Brignac, Alexi Ogando, Jake Arrieta o Josh Tomlin non avrebbero ricevuto alcun voto, quindi inutile considerarli. Andiamo adesso ad elencare gli 8 giocatori, includendo fra parentesi i loro valori di fWAR e bWAR:

  • Danny Valencia (2.7, 2.5)
  • John Jaso (2.5, 2,4)
  • Austin Jackson (3.8, 2.5)
  • Brennan Boesch (0.6, 1.3)
  • Wade Davis (0.8, 1.8)
  • Brian Matusz (2.7, 3.1)
  • Neftali Feliz (1.7, 2.4)
  • Sergio Santos (1.0, 1.4)

Salta agli occhi il fatto che Boesch, Davis e Santos non siano all’altezza degli altri né con una metodologia, né con l’altra. Per Feliz potrà esserci sorpresa, ma è molto difficile avere un grande valore lanciando meno di 70 IP, per quanto in momenti teoricamente delicati. Al contrario Matusz ha lanciato tanto e discretamente bene, quindi viene premiato da entrambi i sistemi. Valencia e Jaso non hanno giocato tutta la stagione, ma hanno giocato molto bene. Questo però può portare a delle stranezze, perché non essendo stati in MLB per tutto l’anno, hanno evitato eventuali periodi di slump che avrebbero potuto abbassare il loro valore. Personalmente, per quanto Austin Jackson sia stato molto agevolato da una BABIP realisticamente insostenibile, ritengo che sia stato lui ad offrire il maggior valore alla propria squadra, davanti a Matusz e Feliz. Questi 3 sono anche gli unici rookies che hanno disputato l’intera stagione da protagonisti con le rispettive squadre e quindi credo che sia giusto che abbiano il voto. Feliz probabilmente verrà privilegiato per essere stato un closer (i votanti adorano i closer) e si giocherà il premio con Jackson. Per quanto mi riguarda però preferisco mettergli anche Matusz davanti. Feliz ha avuto 3.55 di xFIP contro 4.51 di Matusz, che però ha lanciato 2 volte e mezzo i suoi inning, in una division molto più forte. Il mio voto:

  1. Austin Jackson (Det)
  2. Brian Matusz (Bal)
  3. Neftali Feliz (Tex)

In National League l’annata delle matricole è stata incredibilmente migliore. Per esempio, in AL solo 4 giocatori hanno avuto almeno 300 PA e .700 OPS. In NL ben 13! Ci sono anche alcuni giocatori che possono legittimamente affermare di essere già adesso fra i migliori nei rispettivi ruoli in MLB. I talenti da considerare per questo studio sono: Jason Heyward, Buster Posey, Mike Stanton, Tyler Colvin, Ike Davis, Gaby Sanchez, Starlin Castro, Travis Wood, Jhoulys Chacin, Madison Bumgarner, Jaime Garcia, Jonny Venters e Daniel Hudson. Se pensate che sia una lista lunga, tenete presente che abbia dovuto escludere giocatori come Chris Johnson, Mike Leake, Pedro Alvarez, Jon Jay, Neil Walker, Logan Morrison e Drew Storen, che avrebbero meritato considerazione in AL. Andiamo a fare una lista come prima:

  • Jason Heyward (5.0, 4.4)
  • Buster Posey (3.9, 3.0)
  • Mike Stanton (2.7, 2.8)
  • Tyler Colvin (1.7, 0.2)
  • Ike Davis (3.4, 2.5)
  • Gaby Sanchez (2.4, 0.7)
  • Starlin Castro (2.0, 0.4)
  • Travis Wood (2.2, 1.2)
  • Jhoulys Chacin (3.0, 2.3)
  • Madison Bumgarner (2.0, 2.2)
  • Jaime Garcia (3.2, 2.8)
  • Jonny Venters (1.7, 1.2)
  • Daniel Hudson (2.0, 3.1)

Il vincitore sembra chiaro e palese. Buster Posey è stato il migliore quando ha giocato, ma viene penalizzato dal fatto di essere stato chiamato su dopo 2 mesi di gioco. Il vantaggio accumulato da Jason Heyward è incolmabile ed il premio va a lui davanti proprio a Posey. Per il terzo posto c’è una lotta interessante. Il bWAR odia la difesa di Colvin, Sanchez e Castro, che comunque non erano in contesa. Venters è un rilievo e non era neanche un closer, mentre gli stessi Wood e Bumgarner pagano il fatto di essere arrivati a metà stagione. Daniel Hudson anche giocando solo metà stagione coi Diamondbacks è riuscito a generare parecchio valore, ma non a sufficienza da inserirsi nella lotta. Personalmente premierei Jaime Garcia di un’incollatura su Stanton, Davis e Chacin. Garcia ha giocato tutto l’anno e l’ha fatto bene. Detto questo, un voto per gli altri 3 non sarebbe scandaloso, specie per Davis, anche lui in campo sostanzialmente tutto l’anno. Il mio voto:

  1. Jason Heyward (Atl)
  2. Buster Posey (SF)
  3. Jaime Garcia (Stl)

Domani parliamo di AL Cy Young.