Rassegna di letture? Rassegna di letture!

C’è un nuovo sito che analizza la possibilità che dei lanciatori si infortunino valutandoli attraverso il Pitch F/X. E’ interessante come idea, vediamo come la sviluppa durante l’anno.

Greg Rybarczyk ha sviluppato il suo sistema di proiezioni, basato sulle traiettorie delle palle battute dai vari giocatori negli ambienti in cui giocano (campo, condizioni climatiche, ecc). E’ interessante notare come per esempio Manny Ramirez giocando al Dodger Stadium rischi di piazzare un’annata mostruosa, ma solo “normale” nel nuovo stadio dei Mets. E’ un’interpretazione innovativa, interessante e da prendere in considerazione. Fra un anno vedremo se ci avrà preso.

Will Carroll intervista un dottore esperto in pratiche dopanti, con cui discute le nuove frontiere del doping. Non si è ancora arrivati alla genetica, ma siamo a livelli più efficaci di testosterone e steroidi, con meno controindicazioni e più vantaggi. Per noi in Europa (esposti a più discipline ed a più casistiche) è qualcosa di meno nuovo rispetto a quello che è per gli americani, ed i toni sono piuttosto apocalittici nel delineare una guerra persa in partenza. Probabilmente è così (l’industria del doping è più ricca e più all’avanguardia di chi le lotta contro), ma francamente la situazione nel baseball negli ultimi anni è molto migliorata e basta vedere quanto si siano sgonfiati molti giocatori per rendersene conto. Poi gli imbroglioni esisteranno sempre e si cercherà sempre di combatterli.

John Brattain prende in giro la caccia alle streghe che è diventata l’indagine su Barry Bonds, mentre Sports Illustrated ci dice che 104 giocatori siano risultati positivi a test antidoping nel 2003, fra cui Alex Rodriguez.

Come si fa a passare da undrafted a miglior giocatore amatoriale in circolazione e probabile scelta numero 1 al draft? Ecco la storia di Steve Strasburg.

E per concludere… nei giorni scorsi ho parlato di Chilcott e Taylor. Purtroppo pare che Matt Bush sia su un’ottima strada per raggiungerli. La sua carriera è a rischio. A domani per un post completo su chi sia Matt Bush.