Qualche giorno fa Paolo Castagnini ha raccontato in che modo i ragazzi italiani (ed europei in generale) possono provare ad andare a giocare oltreoceano. E’ un articolo che merita di essere letto, quindi oggi faccio una piccola pausa per lasciargli spazio.